Addio Sentieri, terminate le riprese

Niente da fare per Sentieri: le riprese sono terminate proprio in questi giorni e ora il pubblico Usa aspetta come in una veglia funebre il 18 settembre, data dell'ultima puntata della soap

da , il

    Niente da fare per Sentieri: nonostante le voci che facevano sperare nella continuazione della soap più longeva del mondo, le riprese sono terminate proprio in questi giorni. E ora il pubblico Usa aspetta come in una veglia funebre il 18 settembre, data dell’ultima puntata di Guiding Light. In alto un servizio della Cbs dedicato alla chiusura della soap.

    Non sono bastate le proteste degli affezionati fans che da tutto il mondo hanno fatto sentire la propria voce alla produzione di Sentieri, o meglio Guiding Light, soap nata nel 1937 in radio e da allora costantemente trasmessa per la gioia degli appassionati, nati, cresciuti e pasciuti con i protagonisti che si sono succeduti in questi 72 anni di successi.

    Come scrive La Stampa, si è già svolta la festa di commiato e il set è ormai chiuso: la nostra Fulvia aveva annunciato la fine delle riprese per il 3 agosto, ma sembra che si sia riusciti a ‘tirare’ qualche giorno in più, arrivando praticamente alla vigilia di ferragosto. Ma ormai il tempo è scaduto: gli sceneggiatori hanno lavorato alacremente per chiudere, per quanto possibile, tutte le storylines aperte, con qualche sorpresa: una relazione gay per Olivia, Philip Spaulding scopre di essere gravemente malato, torna il dottor Ed Bauer, mentre, come spesso accade in questi casi, l’ultima scena dovrebbe essere quella di un matrimonio.

    Come dicevamo, gli americani lo scopriranno venerdì 18 settembre, che resta la data fatale dell’ultima puntata, già annunciata da tempo. Non sono serviti i tentitativi di trasferire il programma dalla Cbs ad un altro network facendo pressione sulla Procter&Gamble, sponsor principale e compartecipante alla produzione, mentre le parole di Nancy Tellam, presidente Entertainment della Cbs, che aveva esaltato il valore della soap avevano fatto sperare in un ripensamento. Invece no, la soap costa troppo e ormai non raccoglie ascolti sufficienti alla sua sopravvivenza, una situazione che sta colpendo anche altri titoli, tra tutti Febbre d’Amore e l’ormai mitico Beautiful.

    Intanto il pubblico italiano potrà godere ancora di Sentieri per qualche anno: sarebbero almeno quattro gli anni di autonomia prima dell’ultima puntata e Rete4, su cui va in onda la soap, cercherà di non sprecare le cartucce a sua disposizione. Dopodiché si potrà partire con le repliche, anche se noi in Italia abbiamo iniziato a seguire la soap solo dal 1982: sarebbe davvero bello recuperare tutte le puntate tv, dal 1952 ai giorni nostri, un viaggio nel costume della società occidentale che non avrebbe prezzo.