Addio a Earl, neanche la TBS riesce a salvare la serie

Addio a Earl, neanche la TBS riesce a salvare la serie

Pessime notizie per i fan di My Name Is Earl: nonostante i tentativi della TBS, la 20th Century Fox ieri ha confermato che la serie è ufficialmente morta

    My Name Is Earl

    Pessime notizie per i fan di My Name Is Earl: nonostante i tentativi della TBS, la 20th Century Fox ieri ha confermato che la serie è ufficialmente morta.

    Abbiamo molto sperato di produrre più episodi con la Tbs, scrive la Fox in un comunicato, ma alla fine dei conti abbiamo capito che non avremmo potuto fare abbastanza tagli (per produrre la serie in maniera meno costosa) senza attentare gravemente all’integrità artistica di Earl”.

    Nessuno di noi, aggiunge il comunicato, compreso Greg Garcia, voleva che lo show fosse niente di meno che quello che è stato finora, e siamo spiacenti di dover smentire qualsiasi speculazione di senso contrario che vi capiterà di leggere. Siamo grati alla TBS, chiude la Fox, per il loro entusiasmo, e vogliamo anche ringraziare il cast e la crew di Earl per il loro incredibile lavoro”.

    Nei giorni scorsi, come anche da noi riportato, Variety aveva parlato di trattative in corso tra la 20th Century Fox TV e la TBS una stagione finale dell’ex sitcom della NBC cancellata dalla rete nel corso degli scorsi upfronts.

    Stroncate sul nascere le ipotesi Fox ed Abc, era emersa la TBS, che aveva espresso il suo interessamento per My Name Is Earl di cui già trasmette le repliche: Steve Koonin, presidente di Turner Entertainment Network, aveva spiegato che “Ci piace molto Earl, e siamo decisamente interessati.

    Siamo sull’elenco, dite a quelli della 20th di farci uno squillo“, senza contare che cominciare a produrre una serie che già poteva contare su una solida base di fan avrebbe potuto aiutare la programmazione di altri programmi originali.

    L’ipotesi non era campata per aria, anche se i mezzi limitati della piccola rete via cavo avevano fatto ipotizzare per una stagione da 13 episodi che non pesi economicamente troppo sulle casse del network e che dia un degno finale alla serie.

    Nel dare la notizia, avevamo comunque aggiunto che le trattative erano in fase preliminare, ben lontane dall’essere in dirittura d’arrivo per un eventuale accordo – anche per le succitate perplessità di carattere economico che alla fine hanno fatto propendere per una cancellazione: peccato.

    506