90210, Robert De Niro, Eli Stone: le novità

90210, shannen doherty, serie tv americane, eli stone, robert de niro, The Irena Sendler Story, silvio berlusconi, mediaset: le novità

da , il

    shannen doherty

    Buone notizie per i fan di Shannen Doherty/Brenda Walsh, che ha trovato l’accordo per ritornare in altri due episodi di “90210“: l’attrice apparirà il mese prossimo, nell’undicesimo e dodicesimo episodio. Sulle prime sembrava che Shannen non fosse molto interessata, ma evidentemente – come ha notato un blogger americano – deve averle fatto piacere che i paparazzi intorno a lei fossero aumentati “tanto che sembra di essere tornati nel 1992″.

    Saranno tre i pilot che la CBS commissionerà alla Tribeca Prods., la casa di produzione di Robert De Niro e Jane Rosenthal che evidentemente hanno deciso di darsi alle serie tv: nel contratto firmato nei giorni scorsi si dà alla Tribeca ha la garanzia che ad uno dei tre progetti sarà dato il via libera. Al momento, comunque, c’è solo un pilot drammatico di un’ora senza titolo, sceneggiato da William Monahan, sceneggiatore premio Oscar per “The Departed”.

    La ABC ha ordinato quattro sceneggiature aggiuntive per Eli Stone: considerato che la serie ha debuttato solo ieri sera, probabilmente la rete si è ritenuta soddisfatta dalla direzione creativa presa dallo show, e spera che questa porti buoni ascolti, anche considerato che la serie – causa sciopero degli sceneggiatori – è stata ‘fuori’ per soli sei mesi invece dei 10 di alcuni show.

    Anna Paquin, coprotagonista di True Blood, è stata scritturata per recitare in “The Irena Sendler Story“, un prodotto della Hallmark Hall of Fame per la CBS: l’attrice sarà appunto la Sendler, donna polacca che durante la Seconda Guerra Mondiale ha salvato migliaia di ebrei tanto da ottenere una nomination al Premio Nobel per la pace. Il telefilm andrà in produzione a Riga il mese prossimo, e sarà mandato in onda a partire da aprile; la sceneggiatura è di John Kent Harrison, anche regista, che si è basato sul libro “Mother of the Children of the Holocaust: The Irena Sendler Story” di Anna Mieszkowska.

    Forbes fa i conti in tasca a Silvio Berlusconi e alla sua Mediaset, che nei giorni di borse altalenanti ha perso ben 2 miliardi di euro: ovviamente, sottolinea Forbes, Berlusconi rimane uno dei leader più ricchi del mondo, ma sembra che neanche lui riesca a ‘tirarsi su’ dalla crisi dei mercati. E non bastasse Mediaset, sempre secondo Forbes il premier avrebbe perso 231 milioni di dollari con Mediolanum, e 615 milioni a causa della Mondadori.