6.9 milioni di telespettatori per Heroes…è ancora “al sicuro”?

6.9 milioni di telespettatori per Heroes…è ancora “al sicuro”?

Come avevamo scritto, i primi 3 episodi del quarto Volume hanno raccolto rispettivamente 8

    Nei giorni scorsi ci domandavamo se Heroes, nonostante le rassicurazioni, sarebbe stato rinnovato per una quarta stagione

    Come avevamo scritto, i primi 3 episodi del quarto Volume hanno raccolto rispettivamente 8.45, 7.9 e 7.75 milioni di telespettatori. Ancora peggio ha fatto il quarto episodio di Fugitives, Cold Wars, che ha raggranellato solo 6.9 milioni di telespettatori.

    Il numero è ben distante dai livelli della prima stagione, quando Heroes aveva stupito l’America tenendo incollati alla tv anche 16 milioni di telespettatori. Sulla qualità di questo quarto volume c’è poco da dire (è nettamente migliorato rispetto alla seconda stagione), ma i telespettatori…latitano!

    Per carità, ci sono show che hanno numeri ben peggiori e che sono stati lo stesso rinnovati, ma anche se Angela Bromstad ha definito Heroes al sicuro, questo – come ha ben spiegato TV Guide – era prima della debacle di questo quarto volume, su cui molti speravano per ritornare ai fasti della prima stagione…

    Heroes è al sicuro, aveva detto la Bromstad, abbiamo una grande relazione con Tim Kring, e penso sia veramente importante assicurarci che lo show rimanga in pista, ed io e Tim abbiamo parlato dell’importanza di tornare ai temi centrali dello show, persone normali con poteri straordinari“.

    Parziale consolazione arriva, dicevamo, dai dati dei web-spettatori: sono molti i siti web delle televisioni americane che, il giorno dopo la messa in onda, offrono agli utenti (americani) la possibilità di vedere la puntata in streaming in alta qualità.

    In questa classifica, risalente a dicembre, la crisi di ascolti di Heroes era inesistente: la serie si piazza infatti al quarto posto con 685,000 ‘spettatori’ (al primo c’era Lost con 1.4 milioni), cui vanno aggiunge persone che, grazie ai digital video recorder, registrano la puntata e se la guardano quando vogliono.

    I telespettatori sono ancora importanti, aveva detto John Gibs, vice presidente delle ricerche sui media della Nielsen Online che aveva fatto la ricerca, ma bisogna cominciare a pensare ad una fase di beta-testing che monitori anche i consumi via web: i telespettatori cominciano a scegliere ciò che gli piace, con la possibilità di vederselo sul web, ed i pubblicitari dovrebbero cominciare a pensare che, visti i dati di alcune visioni, forse i web-spettatori potrebbero essere interessati anche alla pubblicità“.

    Il punto, però, è che i maggiori guadagni (soprattutto pubblicitari) arrivano dalla messa in onda: insomma, al momento siamo ancora fermi ad “Heroes è al sicuro”, ma se gli ascolti continueranno a calare, forse dovremmo cominciare a prepararci al peggio

    Fotogallery: www.film.com/tv

    563

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI