24, tutti i dettagli sul Day7 e sul prequel

24, tutti i dettagli sul Day7 e sul prequel

Kristin di E! Online sta girando tutte le tappe del Television Critics Association Tour di casa Fox, e dopo Prison Break, nostra signora della televisione ci parla di 24, e del suo prequel, che ha definito “tragico”

    24 bauer

    Kristin di E! Online sta girando tutte le tappe del Television Critics Association Tour di casa Fox, e dopo Prison Break, nostra signora della televisione ci parla di 24, e del suo prequel, che ha definito “tragico”.

    Non tragico perché sia triste, ma tragico perché “dopo aver visto il montaggio che viene fuori dall’Africa, con Jack Bauer che combatte i ribelli solo per salvare i bambini africani (Angelina Jolie ne sarebbe fiera), vorresti che l’intero Day 7 fosse girato in Africa”.

    Oltre al video e al prequel, cast e crew di 24 hanno parlato della settima stagione, 24 episodi di cui il prequel di due ore è solo un’anticipazione: partiamo dal punto più importante, ossia che da 24 potrebbe, a fine serie, essere tratto un film: “Penso che faremo un film, ha anticipato Kiefer Sutherland, ovviamente a fine serie anche se non so quando sarà. Amo fare questo show, ed ho sempre detto che è l’audience che decide quando una serie deve dire basta“.

    Carlos Bernard non è “L’uomo da sei milioni di dollari“: la ‘resurrezione’ di Tony Almeida sembra miracolosa, ma il produttore esecutivo, Jon Cassar ha rivelato che “quando vedrete Tony capirete che il suo ritorno è perfettamente credibile, abbiamo una grande spiegazione per dirvi quello che è successo ad Almeida”.

    Come dicevamo, se il prequel è ambientato in Africa, la settima stagione sarà ambientata a Washington, D.C.: come ha spiegato il produttore esecutivo Howard Gordon “muoversi da Los Angeles aggiunge intensità, molti thriller sono ambientati a Washington, perché il potere da minacciare è tutto là“.

    Cherry Jones sarà la nuova presidente degli Stati Uniti, ma Cassar ha anticipato che nel prequel vedremo due presidenti: “Un presidente saluta, e l’altro parte con il suo mandato. Praticamente il prequel è ambientato nel primo giorno di mandato del nuovo presidente, mentre Jack è in Africa”.

    E se da molti è stato indicato come il nuovo cattivo da combattere, Jon Voight potrebbe/dovrebbe essere ucciso: “Me lo meriterei“, ha spiegato ridendo l’attore, aggiungendo però “che scopriremo se la giustizia prevarrà o meno nel corso della serie”. Secondo Cassar, vedremo il personaggio di Voight, Jonas Hodges, in ‘giro’ per tutto il prequel e gran parte della settima stagione: “E’ coinvolto in un’organizzazione à la Blackwater, e sarà un cattivo di quelli cattivi, ha concluso il produttore, un osso veramente duro”.

    605