24, Howard Gordon parla di Jack e Renee (spoiler!)

24, Howard Gordon parla di Jack e Renee (spoiler!)

Howard Gordon parla ad Ausiello di 24 e degli eventi del diciassettesimo episodio dell'ottava stagione che renderanno Jack Bauer ancora più 'arrabbiato'

    Grossi sviluppi in 24, dopo l’annuncio che questa stagione sarebbe stata l’ultima per Jack Bauer speravamo che il nostro, nel finale, trovasse un po’ di pace, ed invece nell’episodio in onda lunedì sera è successo qualcosa che non avevamo previsto, e che se possibile renderà JB ancora più incazzoso che mai ed in cerca di vendetta. Di cosa stiamo parlando? Noi ve lo diciamo, ma voi non leggete se non siete a pari con la programmazione americana.

    Pochi minuti dopo che gli autori ci avevano regalato quello che molti fan speravano (il trionfo dell’ammmore tra Jack e Renee), nessuno si aspettava che dopo la morte del Presidente Hassan gli sceneggiatori di 24 avessero deciso di far morire anche Annie Wersching/Renee Walker. Una morte inaspettata, visto che l’idea di molti era che nel finale Jack e Renee sarebbero stati insieme, per sempre felici e contenti.

    In realtà 24 non è una love story, e secondo quanto dichiarato dal produttore Howard Gordon ad Ausiello “la decisione di uccidere Renee è stata presa all’inizio della stagione, quando lo abbiamo detto anche ad Annie e Kiefer“.

    I due, secondo quanto spiegato da Gordon, si sono rivelati “comprensivi, cercavamo un’ancora emozionale per Jack – cosa che Renee è – ma l’idea era che Jack avesse una chance di felicità con una persona, ossia Renee, e che poi questa persona prendesse una decisione che avesse conseguenze terribili per lei e per lui. La morte di Renee avrà delle ramificazioni che si spargeranno per tutto il resto della stagione“.

    Il producer ha sottolineato che sul punto c’è stato un ampio dibattito tra gli sceneggiatori, “ma la storia doveva andare in quel mondo, mia moglie era in lacrime mentre lo guardava e se quando faccio piangere mia moglie, so di aver preso la giunta decisione“. Non tutti i fan ne saranno contenti, cosa di cui Gordon si è detto al corrente, perché per ammissione dello stesso produttore “Renee sapeva capire Jack meglio di chiunque altro, avrebbe potuto essere l’amore della sua vita perché faceva parte del mondo in cui aveva scelto di vivere“.

    Secondo Gordon, “per le altre, compresa Audrey Raines che amava ma che faceva parte di un mondo diverso, Jack doveva indossare una maschera, mentre Renee sapeva quale fosse la parte peggiore di Jack, che all’inizio considerava come un mostro: non avrebbe mai pensato che avrebbe appoggiato le sue tecniche, salvo poi trovarsi in una posizione simile alla fine della scorsa stagione“.

    E non dimentichiamoci poi – ha aggiunto il producer – che 24 è narrata in real-time, e che non abbiamo mai approfondito nessuna relazione di Jack mentre abbiamo visto ogni momento in cui Jack e Renee hanno lavorato insieme. Ed adesso che Jack ha perso qualcosa che non può più avere indietro – ha concluso Gordon – cercherà giustizia e soddisfazione, arriverà ad un punto in cui non è mai stato prima, un posto oscuro e complesso“.

    Nota: alcune parti dell’intervista non sono state tradotte in maniera letterale, né in maniera integrale.

    577