151 milioni di dollari persi (and counting): le stime dell’AMPTP sullo sciopero degli sceneggiatori

151 milioni di dollari persi (and counting): le stime dell’AMPTP sullo sciopero degli sceneggiatori

    wga strike

    151.000.000 di dollari: tanto avrebbero perso, secondo le stime dell’Alliance of Motion Picture and Television Producers, gli sceneggiatori. L’associazione dei produttori ha diffuso un video (vedi sopra) dove stima che la WGA, alle ore 10:11 di venerdì 28 dicembre hanno perso, tra salari e benefits, 151 milioni di dollari, più di quando la WGA ha proposto nel suo contratto di tre anni agli studios.

    Il video è stato postato venerdì mattina sul sito dell’AMPTP e su YouTube, e le perdite subite sarebbero imputabili solamente alla WGA “che più che contrattare sui punti che stanno a cuore ai suoi membri ha tentato di aumentare il suo potere. Lo sciopero continua perché gli sceneggiatori si sono impuntanti sulla ‘sindacalizzazione’ obbligatoria per gli autori di cartoon e reality che aumenterebbe il loro potere, piuttosto che concentrarsi sui proventi derivati dai nuovi media, che sono ciò cui la base degli sceneggiatori tiene di più”. Immediata la risposta della WGA, che ritiene “fuorviante” il comunicato dei produttori, accusati di “fare proposte che comporterebbero perdite maggiori rispetto a quelle odierne. Per depistare, i produttori affermano erroneamente che noi siamo concentrati su altri punti non proritari, ma le corporation sono le uniche responsabili di questo disastro economico”.

    wga strike

    L’affermazione dell’AMPTP non è in verità del tutto falsa, visto che se il guadagno sui nuovi media è il punto nodale di tutte le trattative, la WGA ha preteso nei nuovi contratti di avere l’ultima parola assoluta su tutti i prodotti, e la sindacalizzazione degli sceneggiatori che lavorano nei reality.

    Lo sciopero – cominciato il 5 Novembre – non causa danni solo agli sceneggiatori: i milioni persi dall’indotto di serie tv e film ammontano a 250, mentre secondo il sito UnitedHollywood.com, “l’AMPTP e il suo rifiuto di qualsiasi negoziazione hanno causato perdite (calcolate a venerdì mattina) per oltre 454 milioni di dollari”, mentre il dipartimento economico della contea di Los Angeles ha già fatto sapere che lo sciopero ha causato danni per 220 milioni di dollari al mese, oltre a danni “collaterali”.

    wga strike

    Ricordiamo che il sindacato dei registi (che è andata in sciopero una sola volta, nel 1987 per ben cinque minuti) e l’associazione dei produttori cominceranno le trattative in gennaio (forse il 7), anche se non è chiaro quanto un eventuale accordo tra le due parti inciderà sullo sciopero: anche se il potere contrattuale della WGA potrebbe subire un calo, in America funziona la regola dell’ognun per sé, e la WGA ha già fatto sapere che pur “augurando ai registi ogni bene”, la DGA “non rappresenta gli sceneggiatori, e noi continueremo a scioperare finché i produttori non torneranno al tavolo e non faranno un contratto giusto per la WGA”

    561

    Festival di Sanremo 2017

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI